Home » Donna Cerca Uomo » Mogli in mostra al privè

Mogli in mostra al privè

CONTATTAMI IN PRIVATO

Salve sono sempre io Marco e continuerò a raccontarvi le maialate che fa mia moglie quella che, fino a pochi mesa fa, credevo essere una donna che conosceva solo la missionaria. Preciso che lei non sa che io so e che, quindi, in questi mesi, quando si è dedicate a qualche avventura, come quella del centro commerciale, io la seguo e vedo tutto eccitandomi e segandomi in quel momento e poi, al suo ritorno, scopandomela a missionaria e mentre le vengo dentro, ripenso a tutto ciò che ha fatto.

Alcuni giorni fa ho beccato un whatsapp della sua amica, quella del divano 69, per intenderci, in cui preparavano una serata al privè e che lei, ha annunciato a me come una serata in pizzeria per sole donne. Quella sera è arrivata e, dopo essere stata in bagno a prepararsi per almeno un ora, la vedo uscire come una che realmente sta andando in pizzeria: un paio di jeans, scarpe da ginnastica e piumino d’ordinanza.

Le lascio una mezz’ora di vantaggio ed esco: direzione privè; arrivo ed entro, cercando di non farmi vedere da mia moglie ed inizio a cercarla senza nessun risultato: vagabondo per il privè qua e la senza risultato e, nella mente si affaccia il dubbio che potrei essere stato scoperto e che tutto sia una trappola per mettere in chiaro le carte quando, affacciandomi in una sala vedo al centro un tavolo con due donne con le gambe all’insù che espongono oscenamente la fica mentre per terra, in corrispondenza della fica, vi è una vasca. Inizia una specie di maratona della sborrata e un nugulo di maschi arrapati usa le donne come per vuotare le loro palle: entrano, pompano, sborrano e vanno via; la cosa importante e venire dentro e di li a poco la vasca inizia ad assumere il suo perché quando, lo sperma comincia a colare fuori copiosa e a cadere giù.

Non so quanti ne sono passati ma, sono veramente tanti e nella vasca si è formato un laghetto di sborra che pian piano sale di livello. Alla fine, mi faccio prestare una maschera e ci vado pure io, mi tolgo lo sfizio di provare un’altra fica, quella dell’amica di mia moglie anche se, è così aperta e piena di sborra che quasi non sento niente e fatico a venire anzi, mi arrendo ed esco.

Terminati i maschi da accontentare luci si spengono e tutto diventa buio, si sentono solamente dei rumori come, di qualcuno che armeggia e ridacchia, e quando le luci si riaccendono ecco la sorpresa: al centro della sala è comparso una specie di ring da lottatrici nel fango e dentro ci sono mia moglie e la sua amica distese e completamente nude; due maschi arrivano con la vasca che si è riempita di sborra durante la prima parte dello  spettacolo e glie la vuotano addosso; mentre questo avviene le due spalancano all’aria le
cosce cerando di prenderne quanta più possibile poi, tutte sporche e piene di sborra  cominciano a baciarsi e toccarsi spalmandosi tutta quella crema addosso: infoiati come maiali tutti i maschi si segarono vuotando le loro palle sulle donne. Era quasi l’alba quando la sentii mettersi nel letto e alle mie avance, aprire le gambe e, addormentarsi sfinita mentre le venivo dentro.

by un_sogno_erotico

CONTATTAMI IN PRIVATO