Home » Blog Erotico » Punto G: Ecco come trovarlo facilmente!

Punto G: Ecco come trovarlo facilmente!

RISPONDI ALL'ANNUNCIO

Sfatiamo subito il mito, il punto G ESISTE, ed è scientificamente provato. Precisamente si trova tra l’apparato genitale e quello urinario dietro l’osso pubico, quando inserisci il dito all’interno della vagina sentirai come una sporgenza, solitamente non vai dritto e proprio quello è l’osso pubico, si solleva ed è quello che ti fa sentire la penetrazione. Per stimolarlo nel modo più corretto si può utilizzare un vibratore per punto G.

Il punto g, ha una misurazione di 8 cm di lunghezza, largo 3,6 cm ed ha un’altezza di 1,5cm. Tutte le donne possiedono il punto g. ma non tutte scoprono di averlo, quando le donne fanno sesso e vengono come una fontanella, ma non sono tutte così. Molte donne hanno bisogno della masturbazione e i preliminari. Non tutte le donne hanno lo stesso punto g e la stessa sensibilità. Il punto g è la zona erogena d’eccellenza del piacere femminile, ci sono anche delle posizioni per sentirlo e stimolarlo meglio, ad esempio quando stimolate una donna, è difficile che una donna se lo stimoli da sola, al massimo con qualche sex toys, come vibratori e dildo specifici per stimolarlo con una punta anatomicamente studiata per arrivare a sfiorarlo.

Esistono anche delle posizioni che stimolano questo punto, ad esempio la posizione del missionario quella comunque la donna gestisce il movimento del corpo e del piacere, con lei che sta sopra a gambe aperte con il pene penetrato all’interno della vagina con lei che si muove avanti e indietro per non fare altro che stimolare il punto g. Nella media non tutti hanno il pene a banana e quindi non riescono a stimolarlo perfettamente.

punto g

Purtroppo non basta infilare un dito nella vagina per stimolare la donna, anche perché loro hanno tutte quante hanno dei punti erogeni, ma con bisogni differenti, e non viene in un minuto. Hanno bisogne di coccole, preliminari baci per farla bagnare innanzitutto. Stimolare il clitoride innanzitutto, dato che il punto g è la parte finale del clitoride…ed è la parte più difficile! Il punto g è grande un po’ come una monetina, nel momento in cui la vai a stimolare con un dito piegato avanti e indietro che sia un pene o un oggetto toys… è cm il clitoride, in pratica il sangue affluisce in quella parte si bagna si allarga e diventa duro.

Grazie a questa mini guida da oggi avete qualche arma in più per portare la vostra donna all’orgasmo e magari con un po’ di fortuna e/o bravura vederla anche squirtare!

CONTATTAMI IN PRIVATO