super milf

Una professora milf che ha scopato 2 suoi alunni

I desideri diventano realtà! Chi può dire a questo mondo di non aver mai desidero di fare sesso con una donna più grande di lui? Io no di certo ed ancor più se questa donna più grande di me è una mia professoressa. Ho vissuto così un’avventura sconvolgente con la mia insegnante di educazione fisica che ha dimostrato di saperci fare molto sia con la lingua che con tutto il resto ed io ed il mio amico che abbiamo avuto questo triangolo con lei, siamo ancora compiaciuti da quanto successo poche settimane fa. Io e Moreno, siamo all’ultimo anno delle superiori, siamo entrambi maggiorenni perché abbiamo ripetuto l’anno 2 anni fa e quest’anno abbiamo avuto modo di conoscere la nuova professoressa e tale sorpresa ha fatto si da iniziare bene la scuola. A poche settimane dalla fine della scuola però, io e Moreno, avevamo come obiettivo di riuscire a sedurla e vedere cosa potesse succedere, anche perché durante l’anno più volte abbiamo notato i suoi sguardi nei nostri confronti e non sono mancate battutine a sfondo sessuale, quando eravamo lontani da occhi indiscreti. La fortuna poi ha voluto di incontrarla anche qualche volta fuori scuola e ciò ha fatto si da far aumentare la conoscenza tra di noi, anche se ogni volta che ci sono stati questi incontri, era in compagnia di sua figlia e quindi non siamo potuti andare oltre. Qualche settimana fa però, abbiamo approfittato dell’ultima ora di scuola, dovevamo avevo proprio la sua materia, per rimanere oltre l’orario scolastico e vedere se sarebbe successo qualcosa. Una volta che i nostri compagni sono andati via, abbiamo chiesto a Gilda, la nostra prof, di rimanere ancora qualche minuto che volevamo parlare con lei. La sua disponibilità è stata immediata così ci ha detto di aspettarla per qualche minuto e ci avrebbe raggiunto lei negli spogliatoi delle donne. Io e Moreno immaginavamo già il tutto, pensavamo a come fare per far si da rendere quell’incontro hot, ma poi è stata stesso lei a far si da sorprenderci e non poco. Si è presentata davanti a noi, con un abbigliamento che definirlo osé è riduttivo, indossava stivali di pelle nera e sopra un completino di latex di una mistress pronta a dominare i suoi schiavi, quegli occhialini che poi indossava, la rendevano ancora più porca ai nostri occhi. C’è da dire che Gilda ha un seno alquanto prosperoso ed un fondoschiena che fa davvero impazzire, la sua voce è così calda che già quando ci parlava ci faceva eccitare molto. Wow che trombata! A quel punto siamo rimasti alquanto sorpresi da questa visione e lei guardandoci bene negli occhi ci ha rivelato che sapeva bene perché eravamo lì e che si aspettava che prima o poi sarebbe arrivata questa proposta e quindi si era tenuta pronta. I nostri sorrisi maliziosi poi hanno fatto si da chiederci di avvinarci a lei ed iniziare a leccarle gli stivali per arrivare fin sopra le gambe, aveva poi aggiunto che saremmo stati i suoi schiavi per quell’ora dove cui era certo che nessuno ci avrebbe disturbati. Non abbiamo perso tempo ed io e Moreno abbiamo subito iniziato a fare tutto ciò che ci diceva, non potevamo credere ai nostri occhi che tutto ciò che avevamo immaginato su di lei durante l’anno si stesse verificando davvero. Gilda faceva percepire la sua eccitazione nell’avere ai suoi piedi quegli alunni che avevano fatto capire in più occasioni di desiderarla e che ora poteva gestire al meglio lontano da tutti. Ogni ordine che recepivamo, lo mettevamo in pratica facendo si che la nostra eccitazione crescesse di volta in volta, lei nel frattempo aveva tirato fuori dalla borsa che aveva con sé dei collari che ci ha poi fatto indossare per rendere ancora meglio la nostra condizione di schiavi. Eravamo nel vivo della sfumatura della dominazione e la nostra sottomissione era per lei quello sfogo che attendeva da tempo di manifestare. Sia io che il mio amico potevamo capire che di certo non era la prima volta che si comportava in tal modo, la sua esperienza era tale che ogni suo ordine ed azioni era qualcosa di già vissuto. Gilda aveva solo 38 anni, ma man mano che il tutto andava avanti, faceva intendere che di schiavi nelle sue mani ne erano passati e che noi due avremmo avuto un trattamento speciale per tener vivo il suo ricordo e l’avventura che ne sarebbe susseguita. Eravamo infatti eccitati a palla e le sue unghie sul nostro corpo, insieme ai frustini che utilizzava su di noi, non facevano altro che aumentare la voglia di possederla. Anche lei non si tratteneva più così quando ha manifestato la voglia di averci dentro, non ce lo siamo fatti ripetere due volte, i nostri membri si alternavano nei suoi punti di maggior piacere, i suoi gemiti di godimento poi erano musica per le nostre orecchie. Ci ordinava di spingere di più e farle sentire quanta voglia avevamo e noi di certo non avevamo nessuna intenzione di farla rimanere delusa dalla nostra prestazione. Si andava avanti tra cambi di posizione e ordini da parte della nostra professoressa milf, quando poi l’appagamento ha raggiunto i nostri corpi, tutti e tre siamo rimasti assai felici di quanto realizzato. La sua frase dove ci diceva che in questo campo eravamo più che promossi ci ha reso ancora più contenti e da ragazzi maliziosi che siamo, l’abbiamo invitata a ripetere il tutto ogni volta che le sarebbe andato, lei ha annuito e ha fatto capire che non sarebbe stata l’ultima.

Vuoi conoscere Milf Disponibili per Sesso nella tua zona?

CONTATTAMI SUBITO!

100% PRIVACY, ACCESSO GRATUITO, PROFILI REALI E VERIFICATI!